Zuppa di ceci con prosciutto croccante e crostini integrali al rosmarino

Ricette 15 Novembre 2017

Ingredienti (x2 persone):

  • 200gr di ceci in barattolo o freschi
  • 250gr di polpa di pomodoro
  • 20gr di prosciutto crudo
  • 10gr di pecorino
  • 80gr di pane scuro integrale
  • 30gr di olio e.v.o.
  • Cipolla, sedano e carota
  • Rosmarino
  • Sale

Procedimento:

  • In una pentola mettete 20gr di olio con la cipolla, il sedano e la carota tritati finemente, una volta che la cipolla si è imbiondita aggiungete la polpa di pomodoro, i ceci e un bicchiere di acqua calda e lasciate cuocere fino a che la salsa non si addensa.
  • Nel frattempo tagliate il pane a fettine, tostatelo e conditelo con il restante olio, il rosmarino e un po' di sale.
  • Ponete in un padellino il prosciutto crudo tagliato a strisce sottili e lasciatelo cuocere (senza aggiungere grassi) fino a che non diventerà croccante.
  • Quando la zuppa si sarà addensata, aggiungete il pecorino, il prosciutto croccante e successivamente aggiustate di sale. La zuppa di ceci è pronta per essere servita!
Valori nutrizionali:

Proteine (g):  27,5
Carboidrati (g):  66,78
Grassi (g):  40,07
Fibra (g):  16,6
Kcal:  716

Cereali e legumi, il binomio perfetto!

Per la ricetta di oggi ho deciso di mettere da parte le proteine animali (fatta eccezione per il pecorino e il prosciutto, assolutamente facoltativi) e utilizzare le proteine vegetali. Le proteine non sono contenute solo nei prodotti di origine animale, ma si ritrovano in grandi quantità anche nei prodotti vegetali, con delle differenze: le proteine animali hanno una qualità proteica superiore, poiché contengono tutti gli aminoacidi essenziali. I cereali, invece, sono carenti in triptofano e lisina, mentre i legumi sono carenti di metionina e cisteina. Abbinandoli insieme è possibile compensare la carenza dei vari aminoacidi limitanti e diventano un valido sostituto delle proteine animali. Inoltre, cereali integrali e legumi sono alimenti a basso indice glicemico e molto ricchi di fibra, il consumo settimanale (2-3 porzioni circa) aiuta a ridurre la circonferenza vita, migliora la glicemia, il colesterolo e i trigliceridi. La fibra aiuta il corretto transito intestinale e permette di sentirci più sazi. Per chi soffre di problemi gastrointestinali legati all’assunzione dei legumi, il mio consiglio è quello di passarli con il passaverdure (attenzione, non frullateli con il mixer!!!), in questo modo le bucce dei legumi rimarranno nell’utensile e non fermenteranno nel colon creando fastidi. Largo alla fantasia culinaria, divertitevi a creare nuovi abbinamenti di cereali e legumi seguendo i miei piccoli consigli.
Alla prossima ricetta!

Dott.ssa Gaia Ricci




« Torna alle News